NEWS

RADDDDD
Alle Scotte il primo intervento in Toscana di chirurgia pediatrica laparoscopica con asportazione di cisti del coledoco su una bimba di 2 anni

Effettuato a Siena, presso l'ospedale Santa Maria alle Scotte, il primo intervento in Toscana e uno dei pochi in Italia, di chirurgia pediatrica laparoscopica con asportazione di cisti del coledoco su una bimba di 2 anni. L'importante risultato è stato raggiunto dall'équipe del professor Mario Messina, direttore Chirurgia Pediatrica dell'AOU Senese, grazie a una grande collaborazione con la Pediatria dell'ospedale di Grosseto, diretta dalla dottoressa Susanna Falorni, che aveva prontamente diagnosticato la rara e grave malformazione congenita. “Questo tipo di malformazione – spiega Messina – colpisce un bimbo ogni 40mila nuovi nati e può essere molto pericolosa perchè la cisti che ostruisce il coledoco blocca di fatto il condotto biliare tra cistifellea e fegato e può provocare anche cirrosi epatica e, successivamente, se non diagnosticata in tempo, trasformarsi in tumore. I colleghi pediatri di Grosseto, con i quali c'è grande collaborazione per i casi complessi, ci hanno prontamente segnalato il caso che noi abbiamo studiato e approfondito per decidere la strategia migliore, vista la complessità della patologia. Abbiamo quindi scelto la via laparoscopica effettuando l'intervento attraverso quattro piccoli fori nell'addome”. L'operazione è durata circa cinque ore ed ha coinvolto un'équipe di sala operatoria altamente specializzata formata da ferristi, infermieri e anestestisti pediatrici, insieme al professor Messina e al chirurgo pediatra Francesco Molinaro, coadiuvati dal chirurgo francese Pascal De La Gausie dell'ospedale di Marsiglia . “Abbiamo asportato il coledoco e la cistifellea – aggiunge Messina – e ricostruito le vie biliari utilizzando una parte di intestino che è stato prima tirato fuori dall'addome, misurato, tagliato, richiuso e reinserito nell'addome per sostituire il coledoco. La tecnica laparoscopica ha consentito di ridurre al minimo le complicanze post-operatorie, il dolore e il rischio di infezioni per la piccola paziente che, dopo solo cinque giorni di degenza, è ritornata a casa a Grosseto, ha ricominciato a mangiare e l'apparato digerente funziona. Continueremo a fare controlli periodici, insieme ai colleghi di Grosseto, ma possiamo dire che il peggio è passato”. Il risultato raggiunto è un altro esempio di ottima collaborazione nell'Area Vasta Sud-Est, tra ospedali distanti ma vicini grazie alle eccellenti professionalità presenti e allo spirito di grande collaborazione.
Fonte: Ufficio Stampa AOU Senese


16 Luglio 2015

A Siena, complesso intervento di chirurgia pediatrica salva la vita a neonato con una grave e rara malformazione addominale

Siena, 27 marzo 2015 – Complesso intervento di chirurgia pediatrica presso l’AOU Senese e grande collaborazione tra gli ospedali di Nottola e Santa Maria alle Scotte a Siena, salvano la vita a neonato con una grave e rara malformazione addominale. Appena venuto alla luce presso l’ospedale di Nottola, a Montepulciano, il bimbo ha manifestato subito dei problemi di salute molto seri e, grazie alla tempestività dei medici, è stato trasferito alle Scotte di Siena dove è stata individuata la malformazione, un’ernia diaframmatica definita “di Morgagni-Larray”, che si verifica in un caso ogni 50mila nati.
“Si tratta di un buco nel diaframma – spiega Mario Messina, direttore della Chirurgia pediatrica dell’AOU Senese – che causa lo spostamento degli organi interni dall’addome al torace. In questo caso erano entrati nel torace sia lo stomaco che il colon. Non vedevo una malformazione simile da circa 30 anni”.
L’intervento è stato effettuato dall’équipe di Chirurgia Pediatrica dell’AOU Senese, diretta dal prof. Messina, insieme alla Terapia Intensiva Neonatale, diretta da Barbara Tomasini, con il fondamentale supporto degli anestesisti, del personale infermieristico e sanitario e della Radiologia che, grazie ad un attento studio di neuroimaging con risonanza magnetica, ha messo in luce la malformazione.
“Questo tipo di malformazioni – prosegue Messina – sono difficilmente diagnosticabili durante la gravidanza perché non sempre visibili con un’ecografia. È stato quindi importante riuscire a individuare questa rara patologia in tempi strettissimi, per il buon esito dell’intervento”. Grande collaborazione anche da parte del dottor Flavio Civitelli, direttore della Pediatria Neonatale dell’ospedale di Nottola.

“L’intervento – conclude Messina – è durato circa due ore. Abbiamo riportato gli organi interni al loro posto e abbiamo chiuso l’ernia. Il bimbo è stato ricoverato per circa tre settimane, ha cominciato a mangiare ed è fuori pericolo. Ora è tornato a casa e, attualmente, i controlli vengono effettuati direttamente dall’ospedale di Nottola. Quanto accaduto è un ottimo esempio di buon funzionamento e sinergia di Area vasta, con piena collaborazione tra tutte le professionalità coinvolte”.
Fonte In Salute News

27 marzo 2015

Siena, Chirurgia Pediatrica: inaugurate due stanze di degenza affrescate per i bambini e l'opera d'arte ''Il Palio è una metafora''

Continua ad essere sempre più “a misura di bambino” l'accoglienza e il comfort della Chirurgia Pediatrica dell'AOU Senese. Il reparto diretto dal professor Mario Messina si arricchisce di nuovi dipinti e decorazioni per rendere più allegre due stanze di degenza, completando quindi l'opera di abbellimento del reparto iniziata nel 2012 e realizzata grazie a tanti generosi donatori e all'attività della onlus “la Conchiglia – Amici della Chirurgia Pediatrica”, presieduta dallo stesso Messina. Giovedì 4 giugno si è infatti svolta l'inaugurazione degli ambienti rinnovati e resi più gioiosi grazie alla maestria dell'architetto Luca Burlandi, che ha scelto due temi molti cari ai bambini: le avventure del pesciolino “Nemo”, e il coraggio e la bontà del “Re Leone”.
“Ogni anno il nostro reparto – spiega Messina – ricovera circa 1000 bambini e poter offrire, ad ognuno di loro, un'accoglienza confortevole con un pizzico di allegria, grazie ad un ambiente vicino alle esigenze dei più piccoli, è per noi un sogno che diventa realtà. Desidero ringraziare tutte le persone e le associazioni che ci hanno aiutato sino ad ora. Abbiamo ancora in ponte tre progetti: realizzare un nuovo ingresso del reparto e decorare l'ambulatorio di chirurgia pediatrica, e un'altra stanza dedicata ai ricoveri dei bambini operati da altri colleghi chirurghi all'interno del IV lotto. Chiunque vorrà sostenerci è il benvenuto”. Le due stanze sono state finanziate da un anonimo benefattore e una coppia di giovani sposi, Manoela Romoli e Marco Antinarelli che, nel 2013, hanno coronato il loro sogno d’amore donando alla onlus “La Conchiglia” il corrispettivo delle loro bomboniere.
Nel corso della cerimonia è stata anche inaugurata l'opera d'arte “Il Palio è una metafora”, titolo che riprende un pensiero di Paolo Frajese. “Si tratta di un'opera donata alla nostra onlus – ha concluso Messina - in occasione dell’evento della compagnia teatrale 'Il Grappolo' dal titolo 'Il Settimo Capitano', che si è svolto nel 2014, presso il Cortile del Podestà. In quella occasione, alla fine dello spettacolo, è stata allestita un’asta di beneficenza e, tra le varie opere d’arte, c’era quella del pittore Stefano Sardelli. Tra il pubblico, Rosanna ed Anna Vanni, hanno comprato la splendida tela donandola alla nostra onlus. Abbiamo deciso di esporre questo pezzo unico, come testimonianza di arte e generosità, all’entrata del reparto di Chirurgia Pediatrica, a disposizione dell’ospedale e di tutto il personale del Dipartimento Materno-Infantile. Ringraziamo anche la ditta CAMST per il costante supporto alle iniziative del reparto”.
Fonte Siena Free Quotidiano online

4 giugno 2015

Il Quadrangolare “La Conchiglia” al Meroni per beneficenza

SIENA. Gli Impianti Sportivi Società Meroni, a Torre Fiorentina, ospitano l’11 Giugno, alle ore 18, il Quadrangolare di calcio a favore dell’Associazione “La Conchiglia”, attivo all’interno del Reparto di Chirurgia Pediatrica del nostro ospedale. In omaggio al sodalizio che tanto opera per i piccoli pazienti il torneo è stato battezzato “I Quadrangolare La Conchiglia”.
Con la generosità che li contraddistingue si sono proposti di giocare le squadre dell’Arma dei Carabinieri, del Cral MPS+Veteterani, della Misericordia di Siena, delle Vecchie Glorie Maroni+MEDICI Reparto Pediatria, disposti ad incontrarsi in due gironi eliminatori per poi disputare la finale tra le due vincitrici. A sostenere l’iniziativa la Clinica Veterinaria Etruria, che ben conosce le difficoltà dei piccoli pazienti, anche se i loro hanno quatto zampe! Anche l’UISP di Siena contribuirà alla correttezza della gare mettendo a disposizione i propri arbitri.
L’evento è stato promosso e realizzato da Francesco Molinaro segretario dell’Associazione “La Conchiglia” che sostiene l’obbiettivo di costruire un Reparto che sia veramente “a misura di bambino”, rendendo la degenza dei piccoli pazienti e dei genitori, tranquilla e confortevole.
Il torneo è aperto a tutti con ingresso ad offerta libera; gli organizzatori si augurano che i bambini possano accorrere numerosi ad assistere a partite vivaci ed appassionanti , giocate con quell’entusiasmo che talvolta non appare nemmeno nelle partite di campionato.
Fonte Il cittadino online.it

6 giugno 2015

Chirurgia Pediatrica arrivano ''Le avventure del Signor Siè''

Al via il progetto “Story Telling”: il libro è stato anche illustrato su tutte le pareti dell’ingresso del reparto con immagini delle 17 Contrade di Siena
Il professor Mario Messina, direttore UOC Chirurgia Pediatrica: "Vogliamo ridurre l’ansia del bambino e dei suoi genitori"
Il racconto come terapia per la cura dell’ansia preoperatoria e da ospedalizzazione in età pediatrica. Questo il tema del progetto denominato “Story Telling”, appena presentato dalla UOC Chirurgia Pediatrica dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, diretta dal professor Mario Messina.
E’ stato scritto un libro, dal titolo “Le avventure del Signor Siè”, la cui storia narra del sogno di un bambino che coinvolge anche il mondo delle 17 Contrade di Siena, e sono stati realizzati particolari dipinti sulle pareti del reparto con immagini tratte dal libro, raffiguranti proprio le Contrade, attraverso una doppia narrazione, letterale e visiva, particolarmente rassicurante per tutti i piccoli pazienti. Presente all’inaugurazione il direttore generale dell’AOU Senese Valtere Giovannini: «Momenti come questi che vedono la città, con le Contrade, vicina all’ospedale, con generosità ed impegno, ci dànno una grande forza e contestualmente un grande aiuto. Stiamo riorganizzando il Dipartimento Materno Infantile in modo che sia sempre più un centro di eccellenza e punto di riferimento anche per tutta l’area vasta sudest e per la Toscana, abbiamo le giuste competenze e professionalità».
«Si tratta di un progetto unico nel suo genere e molto originale – afferma il professor Mario Messina – che ha lo scopo di ridurre l’ansia del bambino e dei suoi genitori nel periodo di ospedalizzazione e soprattutto nei pazienti pediatrici che devono essere sottoposti ad intervento chirurgico. Dopo aver sperimentato soluzioni alternative alla farmacologia – prosegue Messina - quali l’utilizzo di consolle elettroniche in sala operatoria e, successivamente, la presenza dei clown che accompagnano il bambino fino all’induzione dell’anestesia, abbiamo rivolto l’attenzione sulle enormi potenzialità in termine di riduzione dell’ansia rappresentate dalla narrazione di un racconto. Il libro verrà consegnato ai bambini in fase di preospedalizzazione, in modo da familiarizzare con la storia e con l’ambiente, decorato a misura di bambino, che troveranno in reparto».

Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Onlus “La Conchiglia - Amici della Chirurgia Pediatrica” di Siena, con la collaborazione del Consorzio per la Tutela del Palio e il supporto dell’associazione “Noi Siena”.

storytelling_chirurgia-pediatrica3«Ringrazio particolarmente tutti i miei collaboratori, tra cui Francesco Molinaro e Rossella Angotti, l’architetto Luca Burlandi che ha dipinto le pareti, e i professionisti che hanno collaborato al libro Letizia Gettatelli, Francesco Caratelli e Alessandro Pianigiani – conclude Messina – per aver dato un contributo fondamentale alla realizzazione del progetto». All’inaugurazione de “Le avventure del signor Siè” hanno partecipato le autorità cittadine, rappresentanti delle forze dell’ordine e delle 17 Contrade di Siena e anche il presidente della Terza Commissione Sanità in Consiglio regionale, Stefano Scaramelli, e il prorettore alla sanità dell’Università di Siena, Ranuccio Nuti.

Fonte Siena Free Quotidiano Online

7 marzo 2018

Donazione 

La Confartigianato di Siena e il Consorzio Multienergia donano una colonna “box per la ricarica di smartphone “ .

12 Settembre 2018

Donazione

Ricevuta una donazione dall'Amministratore Delegato della Peugeot di Siena.

10 Maggio 2018

Donazione

Ricevuta una donazione da parte del PD Gambassi Terme.

22 Giugno 2018

Presentazione del libro "Le Avventure del Signor Siè"

In data 8 novembre l’Associazione La Conchiglia amici della Chirurgia Pediatrica, ha sostenuto il progetto” Signor Siè” promosso dalla Chirurgia Pediatrica di Siena che si è completato con la presentazione ufficiale del libro.Il progetto in questione ha un carattere medico scientifica con risvolti sia assistenziali che scientifici.
La presentazione è stata svolta nei locali della Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena, che rappresenta un luogo storico per tutta la popolazione Senese.Il programma ha visto la partecipazione del Direttore della UOC di Chirurgia Pediatrica (Prof. MESSINA), il saluto delle Autorità e la presentazione del Libro da parte di tutti coloro che hanno partecipato alla sua redazione (Letizia GETTATELLI, Francesco CARATELLI, Luca BURLANDI, Francesco MOLINARO). A chiusura della serata il Vice Presidente dell’Associazione La Conchiglia (Antonio SCUDERI) ha presentato il nuovo sito internet e il ruolo dell’associazione.


08 Novembre 2018

Cena delle Stelle 2018

Il Ristorante Particolare ha organizzato una cena per la festa di Sant'Ansano con alcuni Chef Stellari presso il Santa Maria della Scala.Una parte del ricavato è stato donato all'Associazione La Conchiglia.

01 Dicembre 2018

Visita dei "Casa Surace"

Sabato ci sono venuti a trovare gli amici di “Casa Surace”. Famosi per gli sketch su Youtube. I quali ci hanno promesso che presto ritorneranno per fare delle riprese nel nostro reparto. Un ringraziamento particolare al piccolo Filippo per una pronta guarigione.

15 Dicembre 2018

Natale 2018 alle Scotte

Una mattinata speciale nel Dipartimento Materno-Infantile del policlinico Santa Maria alle Scotte, grazie alla visita dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato che hanno portato doni, regali e sorrisi per i piccoli pazienti, insieme ad un reciproco scambio di auguri per le festività natalizie con i professionisti dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese e le famiglie dei piccoli degenti. Una piacevole visita che, come da tradizione, anima i giorni che precedono il Natale, rendendo più leggera la degenza in ospedale per i giovani pazienti del policlinico Santa Maria alle Scotte e le loro famiglie. Hanno partecipato all’evento il questore di Siena Costantino Capuano e il capitano Alberto Pinto, Comandante della Compagnia Carabinieri di Siena. A fare gli onori di casa il direttore generale, Valtere Giovannini, al professor Mario Messina, direttore del Dipartimento Materno-Infantile, al professor Salvatore Grosso, direttore della Pediatria, e a tutti i professionisti del dipartimento.

21 Dicembre 2018

Matilda White e Gameup Siena donano t-shirt e giochi 

I piccoli pazienti ricoverati nella UOC Chirurgia Pediatrica dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese hanno ricevuto in dono alcune t-shirt realizzate da Matilda White, oltre ad un gioco per consolle ed alcuni accessori donati da Gameup Siena. I regali sono stati consegnati all’“Associazione La Conchiglia ONLUS – Amici della Chirurgia Pediatrica”, il cui presidente è il professor Mario Messina, direttore della stessa Chirurgia Pediatrica e del Dipartimento Materno-Infantile dell’AOU Senese. Un’occasione per indossare delle maglie personalizzate e divertirsi insieme per rendere più spensierato il periodo di ricovero da trascorrere in ospedale.

28 Dicembre 2018

Rinfresco dei Volontari Ospedalieri

Nuovo appuntamento natalizio all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese dove si susseguono gli eventi rivolti ai piccoli pazienti del Dipartimento Materno-Infantile grazie alla collaborazione di associazioni e organizzazioni di volontariato. Mercoledì 19 dicembre è stata la volta del tradizionale rinfresco di Natale offerto dall’Associazione Volontari Ospedalieri (Avo) con il consueto accompagnamento musicale di Niccolò Pagliai. Un’occasione piacevole e gioiosa per augurarsi buone Feste e per scambiarsi anche dei piccoli doni, come i pandori e i peluches offerti sempre dall’Avo alle famiglie dei giovani degenti del Dipartimento Materno-Infantile, ma anche i regali di Natale realizzati per l’occasione dagli studenti dell’Istituto comprensivo Federigo Tozzi di Siena. Presenti all’iniziativa il professor Mario Messina, direttore del Dipartimento Materno-Infantile, il professor Salvatore Grosso, direttore della UOC Pediatria, e la dottoressa Francesca Maria De Marco, direttore UOC Igiene e Organizzazione Servizi Ospedalieri oltre agli altri professionisti del dipartimento.

19 Dicembre 2018

Nuovo Presepe donato al Reparto

La generosità del signor Marco Ciani arriva al Dipartimento Materno-Infantile dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Un presepe realizzato dal signor Ciani in polistirolo ed illuminato è stato allestito al lotto IV piano 1S, in prossimità dell’ingresso della Chirurgia Pediatrica, della Terapia Intensiva Neonatale e della Pediatria Neonatale. Si tratta di una vera e propria opera d’arte che andrà ad adornare l’ingresso del reparto, regalando stupore e sorrisi ai piccoli pazienti ricoverati e ai loro familiari. A fare gli onori di casa per la consegna del presepe da parte del signor Marco Ciani, sono stati il direttore generale Valtere Giovannini, il professor Mario Messina, direttore del Dipartimento Materno-Infantile e della Chirurgia Pediatrica dell’AOU Senese e i professionisti del Dipartimento Materno-Infantile.

17 Dicembre 2018

Pam Panorama dona sorrisi e regali ai bambini del Dip.mento Materno-Infatile

La magica atmosfera del Natale irrompe al policlinico Santa Maria alle Scotte regalando una mattinata speciale al Dipartimento Materno-Infantile, grazie alla visita dei rappresentanti dei supermercati Pam Panorama che hanno portato doni, regali e sorrisi per i piccoli pazienti ricoverati all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Presenti all’iniziativa il direttore generale Valtere Giovannini, insieme a tutti i direttori delle unità operative, i professionisti e le coordinatrici infermieristiche del Dipartimento Materno-Infantile. A rappresentare Pam Panorma, il direttore generale di Pam Panorama Toscana, Mario Morrone, e il direttore del punto vendita di Siena, Fabrizio Becherini. «Questi sono bei momenti da vivere insieme – commenta Valtere Giovannini -. Le realtà del nostro territorio che dimostrano questa sensibilità e che vogliono essere vicini ai bambini ricoverati nel nostro ospedale sono importantissime, possiamo solo dire grazie per i sorrisi che donano ai piccoli pazienti e alle loro famiglie. Ringraziamo pertanto Pam Panorama per la grande sensibilità dimostrata – conclude Giovannini – e per i gioiosi doni che renderanno più allegra la permanenza dei piccoli pazienti in ospedale». «Siamo veramente felici di poter dare i nostri regali e contribuire a rendere più felice le festivitià di questi giovani o giovanissimi pazienti - ha aggiunto Mario Morrone Alcuni di loro arrivano da fuori Siena per affrontare al policlinico delle Scotte le cure per i loro piccoli. Per questo è fondamentale stare vicini anche alle famiglie, soprattutto a Natale».

11 Dicembre 2018

Inventa una storia

Nasce da un’idea del Professor Mario Messina, Presidente dell’Associazione La Conchiglia, con l’allora Assessore all’Istruzione del comune di Gambassi Terme Costa Tiziana, che nel marzo c.a. incontra la dirigente Maria Antonia LAI e tutte le insegnanti delle scuole primarie di Gambassi Terme e Montaione per presentare il progetto “ INVENTAMI UNA STORIA”.
Il progetto e una sorta di premio letterario, articolato in forma grafica, dove i bambini delle scuole primarie inventano una narrazione; i più piccoli attraverso i disegni, i più grandi usando la forma scritta. Le migliori quattro storie sono state premiate con buoni spesa per materiale scolastico, ma soprattutto hanno avuto l’onore di essere dipinte sulle parenti del Dipartimento Donna e del Bambino dell’AOUS. Collocati nell’atrio di collegamento tra il primo e quarto lotto del policlinico Santa Maria alle Scotte, al piano 1S, con l’obiettivo di rendere più confortevole e piacevole il carico dell’ospedalizzazione, sia per i piccoli pazienti sia per le loro famiglie. Abbiamo lavorato mesi a fianco delle insegnanti e dei ragazzi per la realizzazione di questo progetto e per arricchire il reparto di una nuova puntata di solidarietà. Un nuovo tassello di un progetto in cui crediamo e investiamo da anni: un ambiente bello e confortevole aiuta a ridurre lo stress dei piccoli pazienti e delle loro famiglie.
I disegni sono stati creati dagli amici Italo e Andrea MARAZZI. Tutte le spese per la loro realizzazione sono state sostenute dall’Associazione “LA CONCHIGLIA – Amici della Chirurgia Pediatrica".
L’inaugurazione dei dipinti ha fornito anche l’occasione per la consegna di quattro targhe in segno di riconoscimento e di amicizia per il contributo dato all’associazione “La Conchiglia – Amici della Chirurgia Pediatrica”:
- LIONS SIENA grazie al loro contributo è stato donato un Vapoterm, uno strumento di ultima generazione per il mantenimento e l’assistenza delle funzioni respiratorie dei bambini affetti da patologie polmonari (anche nei primi mesi di vita);
- Giorgia DANI, Anna Maria BETTI e Letizia MAESTRINI (tre ex professioniste dell’Ospedale Le Scotte) che hanno donato un Elettrobisturi Bipolare;
- FONDAZIONE MEDIOLANUM – grazie al loro contributo, in occasione di una serata di beneficenza al Teatro dei Rozzi, stiamo portando avanti il nostro fiore all’occhiello cioè la creazione di un ambulatorio di Fisiopatologia del Pavimento Pelvico nel paziente pediatrico;
- SIENA MOTORI grazie all’amicizia e al sostegno costante in questi due anni siamo riusciti a portare avanti diversi obiettivi non ultimo i dipinti e l’inaugurazione di “Inventa una Storia”.-
UN ringraziamento speciale anche alla CAMST per il supporto a tutte le attività del Dipartimento della Donna e dei Bambini. 

09 ottobre 2019

Robur Siena

Domenica scorsa, in occasione dell’impegno casalingo contro la Libertas Academy, è stato presentato lo sponsor di maglia che accompagnerà la Robur Siena Women fino al termine della stagione. Le ragazze bianconere infatti, porteranno sul retro delle loro divise il logo dell’“Associazione La Conchiglia – Amici della Chirurgia Pediatrica”, associazione Onlus nata con l’obiettivo di sostenere il reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Per l’occasione il presidente dell’associazione Antonio Scuderi, accompagnato dal professor Mario Messina, direttore del Dipartimento della Donna e dei Bambini e della Chirurgia Pediatrica dell’Aou Senese e dal dottor Francesco Ferrara della Chirurgia Pediatrica, ha incontrato direttamente sul campo di Quercegrossa la presidente Anna Durio e tutte le giocatrici, rimanendo poi ad assistere alla partita.

Fonte www.robursiena.it

28 Febbraio 2020